musica

Ariana Grande manda in tilt Youtube…!

Ariana Grande lancia "Thank u next" in diretta live streaming su Youtube e manda in delirio i suoi fan. Attualmente è la tendenza numero 1 su tutti i social e vanta 91.042.724 di visualizzazioni sulla piattaforma. Un vero fenomeno social!

La Popstar americana Arianna Grande manda in tilt Youtube, grazie ai suoi fan che impazziscono per la diretta che ha messo in atto su questa piattaforma. Ne hanno parlato i maggiori network nazionali e internazionali e noi di BlogConnection Agency non potevamo far di meno, Un fenomeno del genere ci permette di fare una riflessione sull’era dei social e della digital comunicazione.

Prima di entrare nel tema dell’articolo odierno, diamo qualche notizia su Ariana Grande.
Nasce a Boca Raton il 26 giugno del 1993, e deve la sua fama, la sua immagine, in primis alla partecipazione della sitcom americana “Nickelodeon Victorious" grazie all’interpretazione di Cat Valatine. In secondo luogo, il suo successo è dovuta alla sua vena di compositrice e cantante che mostra sin da subito come ad aprile del 2014 quando uscì il suo primo singolo “Problem", brano inserito nell’album che ha scalato le classifiche di tutto il mondo, con quasi 5 milioni di copie vendute in tutto il mondo “My Everything".
Ariana Grande è un’icona di successo e un vero fenomeno cult della musica odierna.

……………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………………..

Il 30 novembre del 2018, passerà negli annali della musica anche per aver visto un numero massiccio di fan andare in delirio per una diretta in regime di “Live streaming" su Youtube. Per l’uscita del videoclip del brano “Thank u next", anziché badare a un’uscita convenzionale caricando la clip su Youtube, aggiungendo un trailer di promozione, Ariana Grande e il suo staff hanno pensato di fare qualcosa di rivoluzionario. Il lancio di Thank u next direttamente in live, in diretta sulla comunissima piattaforma di Youtube. I fan sono andati in delirio e si registrano anche secondo “Il Corriere della Sera", quasi 500 mila commenti in pochi minuti. La stessa Google, titolare della piattaforma Youtube, ha dovuto comunicare con un tweet che i commenti non si vedevano subito pubblicati ma che ci voleva un po’ di tempo per vederli, a causa dell’eccessivo flusso sull’argomento.
Ciò ha prodotto che adesso la clip vola con 91.042.724 visualizzazioni sempre su Youtube ed è attualmente la tendenza numero 1 su tutti i social.

Ma cosa ha comportato tutto questo?
Dal punto di vista della digital comunication, si tratta senza ombre di dubbio un fenomeno virale che ha messo in moto un numero sproporzionato di persone. Ciò ci fa comprendere che basta veramente poco per arrivare a dare un messaggio a un numero così alto di utenti. Certamente il nome dell’interprete del brano aiuta molto, ma è anche vero che grazie all’uso dei social, e dei social network, diventare virale a oggi sembra un gioco da ragazzi. Basta osservare i video che si vedono ora in circolazione.

Da un punto di vista riflessivo, credo che le persone si avvicinano a questo fenomeno di tendenza, per tanti motivi, uno su tutti è certamente un misto tra interesse e curiosità. Per far schizzare un argomento c’è bisogno che vi siano più persone che siano interessati a quest’ultimo ed esso devono necessariamente nutrire oltre che all’elemento dell’interesse anche quello relativo alla curiosità, tutti insieme ad unisono. Quindi in primo luogo questi fenomeni legati alla tecnologia si sviluppano perché vanno a scandire e selezionare quei messaggi, quelle parole che si trovano inserite tra l’interesse e la pura curiosità. Suscitano la risposta a questi desideri che si tramutano in un’azione. Un’ agire che tante volte non è stato nemmeno pensato ma che avviene grazie alle indicazioni che ci vengono forniti.

Un fenomeno di tale portata, ci fa puntare delle domande a cui non troveremo mai delle risposte. Ma sicuramente sono l’immagine della società contemporanea che è iper-connessa e fa in modo che chi si butta in un arte, possa nel breve tempo essere visibilmente alla portata di tutti.

 

 

About the author

Alessandro Bagnato

Fondatore e responsabile area commerciale
Nato a Milano nel 1984, attualmente risiede nel cuore del Salento, a Giurdignano con la sua famiglia. Sposato, padre di un bimbo di quasi 4 anni.
Esperto in Comunicazione Digitale
Dott. In Filosofia e Scienze Umane
Ceo di BlogConnection Agency
Email: info@blogconnectionagency.eu
commerciale@blogconnectionagency.eu

Add Comment

Click here to post a comment